Converti i tuoi ebook da Kindle in qualsiasi altro formato

AVS Document COnverter

Ho trovato questo interessante software che si chiama AVS Document Converter che a mio avviso è molto utile. Ti spiego in sintesi cosa fa. Ammettiamo che hai un libro in formato Kindle (senza DRM!) e vuoi ottenere da uesto un file che sia possibile modificarlo in Word, per esempio. Questo programma fa proprio la conversione del formato. La versione di prova è perfettamente funzionante.

Autunno di letture

Un autunno pieno di letture

Preparati a un autunno ricco di letture con la nuova promozione Kindle: oltre 150 bestseller e novità editoriali in offerta a partire da 0.99 euro, fino al 30 settembre.

› Offerta valida dalle ore 00.00 del giorno 16 settembre 2012 alle ore 23.59 del giorno 30 settembre 2012. Amazon.it si riserva il diritto di ritirare, modificare o sospendere l'offerta in qualunque momento. Questa offerta non è convertibile in denaro.

› Offerta valida solamente per gli eBook presenti in questa pagina.

› Offerta valida unicamente per i prodotti venduti e acquistati da Amazon.it. Sono esclusi i prodotti venduti sulla piattaforma Marketplace.

› Si applicano a questa offerta, le condizioni generali di vendita di Amazon.it e il Contratto di Licenza e Condizioni d'Uso Kindle.

Non vuoi pubblicità? Paghi 15$ in più

Dopo le numerose critiche ricevute, Amazon ha dovuto cambiare. Alla presentazione del nuovo Kindle Fire, il basso prezzo del tablet (159 dollari) era stato spiegato anche con l’introduzione di un accordo pubblicitario. L’utente di Kindle Fire, per esempio al momento dell’accensione del tablet, sarebbe stato costretto a vedere inserzioni o annunci di offerte speciali.

Ma la cosa non è piaciuta a tutti e così, come riporta il Wall Street Journal, pagando 15 dollari di sovrapprezzo si avrà a disposizione un’opzione «opt-out», per nascondere le pubblicità. «Ai lettori di Kindle piacciono le offerte speciali che offriamo, solo poche persone sceglieranno di nascondere le inserzioni, ma siamo felici di dare questa possibilità», ha scritto la società in una nota. Chissà se sarà proprio così.

Amazon rinnova la gamma Kindle e alza la sfida con Apple

La conferenza di Amazon per la presentazione dei nuovi e-book reader e tablet non delude le apsettative della vigilia. “Kindle Fire deve essere considerato un servizio, più che un dispositivo. Questa è la vera differenza rispetto agli altri tablet proposti dai nostri competitor”. Il pensiero di Jeff Bezos, numero uno e fondatore di Amazon, è chiaro e consente di comprendere meglio l’enorme successo dei talbet e dei lettori di ebook della società americana, l’unica in grado di impensierire seriamente il domonio di iPad sul mercato. Sulla piattaforma Kindle sono disponibili oltre 180 mila libri, che hanno contribuito a permette alle vendite dei libri in formato elettronico di superare quelle fisici.

Presentazione nuovi Kindle FireLa prima novità introdotta dalla nuova gamma di Kindle riguarda gli schermi a inchiostro elettronico retroilluminati, basati sulla tecnologia Paperwhite, che utilizza un sistema di diffusione a fibre ottiche che porta la luce generata da led verso il fondo del dispositivo stesso, e non verso gli occhi del lettore come nei display lcd tradizionali, per garantire un maggior confort.

Il nuovo Kindle Touch, che garantisce un'autonomia di lettura di 8 settimane è saraà disponibile dal 1 ottobre, è offerto a 119 dollari nella versione Wi-Fi e a 179 dollari in quella dotata di scheda 3G, sempre priva di canone telefonico a carico dell'utente. Amazon ha inoltre messo a punto una versione base, priva di schermo touch e supportata da annunci pubblicitari, al costo di soli 69 dollari, davvero molto aggressivo.

Presentazione Kindle Fire 2 e HDAccanto ai nuovi dispositivi, Bezos ha sottolineato anche i risultati ottenuti dai servizi di vendita digitali di Amazon. Self Publishing, il programma che permette a chiunque di pubblicare un libro conservando tutti i diritti di copyright e il 70% del fatturato realizzato, senza alcun costo, ha portato alla vendita di 20 dei 50 libri più acquistati. Grande successo ancher per Singles, brevi racconti a metà tra un vero libro e un articolo, venduti a 1,99 dollari ciascuno. Amazon ha introdotto anche Series, ovvero tutte le puntate di serial tv da fruire sui dispositivi mobili con una logica di acquisto continuativo.

Il tanto atteso tablet Kindle Fire 2 fa la sua comparsa sul palco. Più veloce del 40% rispetto al precedente modello, sarà in vendita dal 14 di settembre negli Usa a 159 dollari. Amazon affianca inoltre un secondo tablet, Kindle Fire HD, caratterizzato da un display più ampio (8,9 polici contro i 7 dell'altro modello) e una risoluzione di 1.920 x 1.200 punti, ideale per visualizzare film in formato Full HD. Il display dispone inoltre di un particolare filtro che permette di vedere colori vividi anche in pieno giorno, un processore in grado di supportare velocemente queste funzioni e altoparlanti stereo in qualità Dolby.

Per supportare la trasmissione di video Full HD dispone di due antenne Wi-Fi integrate. La memoria integrata è di 16 Gb, sufficiente per il genere di contenuti multimediali supportati, mentre è presente anche una fotocamera frontale e un'uscita Hdmi per collegarlo a tv. Il tablet Fire HD con display da 7 polici e memoria da 199 dollari sarà in vendita dal 14 di settembre a 199 dollari, mentre la versione con schermo da 8,9 pollici e 16 Gb sarà commercializzata negli Usa dal 20 di novembre a 229 dollari. Prezzi che rendono il nuovo tablet targato Google decisamente meno attraente di quanto previsto.

Amazon ha inoltre studiato una versione che entra in diretta competizione con iPad, un Kindle HD con display da 8,9 pollici, 32 Gb di memoria e soprattutto una scheda 4G integrata che sfrutta le reti Lte, offerta a 499 dollari abbinata a un piano dati da 250 Mb al mese per soli 49 dollari all'anno. Sarà disponilbile dal 20 novembre, e sicuramente darà del filo da torcere a tutti i tablet basati su Android e probabilmente allo stesso iPad. Non a caso il titolo di Amazon ha festeggiato i nuovi modelli al Nasdaq con una crescita del 2,2% che lo ha portato a superare i 250 dollari. Per prenotare il Kindle Fire o conoscere meglio le sue caratteristiche puoi visitare il sito di Amazon.

[youtube:3VvQ2zZ2seM]

[youtube:cpgHMuUB8nU]

Giovedì Amazon presenterà un nuovo Kindle Fire sovvenzionato dalla pubblicità?

Amazon ha in serbo due nuovi Kindle Fire ma, contrariamente a quanto inizialmente ritenuto, non ci sarà alcun Kindle Fire da 10 pollici bensì due nuovi tablet da 7 pollici a colori. Ad aggiungere interesse per il rilancio di Amazon nel settore tablet contribuisce anche il Wall Street Journal secondo cui il colosso dell'e-commerce presenterà anche un Kindle Fire a prezzo scontato, grazie alla sovvenzione da parte della pubblicità.

Il modello dei dispositivi proposti a prezzo scontato e sostenuti dalla pubblicità non è nuovo per Amazon. Ricordiamo che in USA gli attuali ebook reader della famiglia Kindle sono disponibili in versione standard con prezzi che vanno da 109 dollari fino a 189 dollari, mentre gli stessi identici modelli possono essere acquistati a prezzi ribassati da 30 fino a 50 dollari grazie al sostegno degli spot pubblicitari. Proposte, offerte e sconti vengono visualizzati sullo schermo dei Kindle durante le pause e quando l'utente non usa il dispositivo.

Per quanto riguarda i tablet Kindle Fire le ultime anticipazioni riferiscono così di due modelli da 7 pollici, uno completamente rivisto nel design e nelle specifiche tecniche, mentre il secondo dovrebbe trattarsi di una versione leggermente aggiornata del primo, originale Kindle Fire. Le novità dei dispositivi Amazon potrebbero essere presentate molto presto, forse già dopo domani, giovedì 6 settembre. Per questa data infatti Amazon ha invitato diversi giornalisti USA per una conferenza stampa che si svolgerà a Santa Monica, senza specificare però di cosa tratterà l'annuncio.

Le settimane che vanno da qui alla fine dell'anno promettono sviluppi e colpi di scena notevoli nel mondo del tablet e mobile. Oltre ai nuovi Kindle Fire, presumibilmente anche con lanci fuori dagli USA, sono attesi i nuovi tablet del mondo Microsoft con il nuovo Windows 8, infine anche il chiacchierato iPad mini di cui è attesa la presentazione per il mese di ottobre. In queste ore comunque l'attenzione rimane concentrata su Cupertino da cui è atteso il rilascio degli inviti per la presunta conferenza del 12 settembre, data anticipata nel corso dell'estate da tutte le principali testate statunitensi. Nel frattempo, già da diverse settimane, alcuni prevedono che Amazon progetta di lanciare anche un proprio smartphone.

1960. Il miracolo economico

1960 Il miracolo economicoIl 'miracolo economico' bussa alle porte di un'Italietta rurale e alla buona. Dalla fine degli anni Cinquanta l'Italia inizia una corsa vorticosa che cambierà composizione sociale, sistema economico, equilibri politici.

È appena entrato in vigore il Mercato comune europeo di cui fanno parte anche Belgio, Francia, Lussemburgo, Olanda e Repubblica Federale Tedesca, un ottimo volano per gli scambi internazionali e per la nostra economia. In un triennio l'industria cresce di più del 30%, il terziario aumenta le sue dimensioni, l'occupazione sale a livelli storici. Cresce sempre più il numero di 'tute blu' e di 'colletti bianchi' mentre si assottigliano i ceti rurali.

Dal meridione e dalle zone depresse comincia un esodo di tanta gente verso il Nord produttivo: tra il 1955 e il 1971 sono più di 9 milioni gli italiani che si spostano verso le fabbriche e le aree metropolitane del paese. L'Italia gode una prima ventata di benessere. La popolazione si rimescola. Iniziano a cambiare lo stile di vita, il costume, i bisogni e anche i desideri. Le speranze sono tante. Ma non tutto va per il meglio. Il divario fra Nord e Sud aumenta. Le campagne si spopolano perché non offrono proventi adeguati.

Lo sviluppo non è omogeneo e ci vorrebbero più investimenti nel settore pubblico. Ma intanto le case cominciano a riempirsi di nuovi oggetti, le strade di automobili e di traffico. Si è votato nel maggio 1958 e, scomparso il rischio di una sbandata di estrema destra con il governo Tambroni, si profila l'avvento di una maggioranza di centro-sinistra. Molto ? si pensa ? si può ormai fare, in Italia, per migliorare le cose. In parte sarà così, in parte no.

Questo è un libro di una lunga collana che racconta tutta la nostra storia tra cui:

 

Kindle Fire2: la prima immagine

È stata diffusa in queste ore quella che dovrebbe essere un'immagine del nuovo Kindle Fire 2, il nuovo tablet Android per il mercato di massa che Amazon dovrebbe annunciare a breve. Il nuovo tablet, con schermo da 7 pollici dovrebbe arrivare nei negozi nel corso del prossimo autunno, insieme ad un modello con display più ampio, da 10 pollici. Amazon ha indetto una conferenza stampa il prossimo 6 settembre, per cui i dettagli ufficiali sui nuovi Kindle Fire emergeranno fra pochissimi giorni.

Kindle Fire 2 - Anteprima

Secondo quanto suggerito dal Wall Street Journal, la novità principale potrebbe essere nel fatto che il device possa essere “ad-supported” e grazie a questa peculiarità Amazon possa tagliare in modo sostanziale il prezzo di accesso da parte del pubblico.

Ad-supported”, ossia progettato per fare in modo che l’utenza possa visualizzare pubblicità mirate con cui aumentare la redditività del dispositivo. Una soluzione simile è già stata proposta con la versione e-reader di Kindle ed ora potrebbe vedere la luce anche in ambito tablet: in precedenza la pubblicità aveva consentito un taglio sul prezzo di 50 dollari, quota che potrebbe essere ora replicata sul Kindle Fire per riuscire a creare una soluzione realmente low-cost e realmente concorrenziale. Va ricordato infatti come nelle prossime settimane possa giungere sul mercato anche l’ipotetico iPad Mini e la sfida con il Kindle Fire sarebbe a questo punto frontale: 50 dollari potrebbero fare la differenza.

Quando a suo tempo Amazon propose al mercato il primo Kindle ad-supported, alcuni analisti osservarono come un taglio di 50 dollari su device a basso costo non sono determinanti poiché incidono su una fascia di prezzo già di per sé accessibile. Altri invece vedevano in questo stimolo un fattore determinante in virtù delle resistenze dell’utente ad “osare” i propri investimenti su nuovi brand e nuovi prodotti. I dati reali li ha soltanto Amazon, la quale potrebbe sfruttare i feedback del primo esperimento per tentare nuovamente la via della pubblicità.

Advertsing

125X125_06

Planet Xamarin

Planet Xamarin

Calendar

<<  September 2017  >>
MonTueWedThuFriSatSun
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678

View posts in large calendar

Month List