Creare App per Windows Phone 8

Oggi è stato pubblicato il libro di Enrico Rossini Creare App per Windows Phone 8 Concetti di base.

Nel mercato degli smartphone è arrivato da qualche tempo il nuovo sistema operativo di Microsoft, Windows Phone, che rappresenta un taglio netto con il passato: nuova architettura, nuova user experience, nuova grafica e anche nuovi strumenti di sviluppo. Con questo libro, partendo dalle basi fino ad arrivare agli aspetti più avanzati, scopriamo tutte le caratteristiche della piattaforma e quali sono gli strumenti che abbiamo a disposizione per creare applicazioni originali e innovative. Dai sensori (accelerometro, GPS, NFC ecc.) alla rete, passando per notifiche, tile e accesso ai dati. Il libro è basato sulla versione più recente della piattaforma, Windows Phone 8 che, rispetto alla release originale, ha portato a un profondo rinnovamento dell’architettura e ha introdotto moltissime novità sia per gli utenti sia per gli sviluppatori.

In questo primo volume si affrontano tutti i più importanti aspetti della programmazione con Visual Studio nella versione 2012 o 2013 fino ad utilizzare tutti i componenti base messi a disposizione e l'utilizzo del Windows Phone Toolkit. I concetti qui illustrati possono essere utilizzati per Windows Phone 8, Windows Phone 8.1 e Windows 8.

Amazon Coin, arriva la moneta virtuale per le app su Kindle Fire

Amazon ha annunciato oggi la prossima disponibilità degli Amazon Coins, una moneta virtuale che verrà distribuita agli utenti e che permetterà loro di acquistare app, giochi e contenuti in-app dall’Amazon Appstore, prettamente orientato agli utenti dei Kindle Fire. La moneta virtuale dell’azienda di Seattle viene inoltre presentata come una nuova opportunità per gli sviluppatori per generare traffico e monetizzare grazie alle loro app, trattenendo sempre il 70% del fatturato e destinando il resto al Amazon stessa.

I Coins saranno disponibili a partire dal prossimo maggio e gli sviluppatori dovranno adattare le loro app di conseguenza; inizialmente Amazon distribuirà moltissimi Coins gratuiti agli utenti; in seguito ci sarà anche la possibilità da parte degli acquirenti di Amazon di comprare i Coins, sebbene l’azienda non abbia ancora rese note lo modalità per acquistare oppure anche guadagnare la moneta virtuale. (Fonte Amazon)

Amazon Kindle 2.0 ma solo per Windows Phone 8

Si è aggiornata in queste ore alla nuova versione 2.0 (2.0.0.1) per i soli smartphone basati su Windows Phone 8 l'applicazione di lettura di e-book Amazon Kindle per la piattaforma mobile di Microsoft.

Diverse sono le novità implementate da questa nuova release, tra cui il pieno supporto per le varie caratteristiche di WP8, come le Live Tile di grandezza doppia e la compatibilità con tutte le risoluzioni video supportate dal sistema operativo.

Proprio la parte relativa alla Live Tile è stata potenziata ed ora i riquadri animati si ribaltano per mostrare sulla schermata Start informazioni aggiuntive come il titolo del libro che stiamo leggendo e dove siamo arrivati con la lettura.

In assenza di note di rilascio ufficiali è molto difficile capire esattamente cosa sia cambiato rispetto alla versione per Windows Phone 7.5, attualmente ferma alla release 1.2 (1.2.0.1), oltre alle novità evidenziate nel paragrafo precedente.

Sembra però che in questa release di Amazon Kindle siano stati risolti diversi bug e che l'applicazione sia stata resa più stabile: per scoprirlo non resta che scaricarla, come sempre gratuitamente, dal Windows Phone Store.

La nuova versione la trovi all'indirizzo http://www.windowsphone.com/it-it/store/app/amazon-kindle/48195fb4-ee0e-e011-9264-00237de2db9e

Amazon apre anche in Italia il suo Appstore

L’annuncio giunge direttamente dal gruppo di Jeff Bezos: «Amazon.com, Inc. ha annunciato oggi che gli sviluppatori possono proporre le loro applicazioni per la distribuzione che avverrà a partire da questa estate nel Regno Unito, in Germania, Francia, Italia e Spagna, con la prospettiva di una ulteriore, prossima espansione internazionale».

Anche in Italia, insomma, sarà possibile accedere al marketplace per applicazioni messo a disposizione da Amazon e diventerà pertanto interessante per i developer capire come e se la cosa possa aprire nuove opportunità di sviluppo e di introito».

Una componente fondamentale del marketplace è però da indentificarsi in Kindle Fire, il tablet del gruppo sul quale è ottimale la possibilità di accesso alle applicazioni ed ai suoi contenuti. Quest’ultimo tassello, però, in Italia è ancora assente: per cui presto o tardi Amazon aprirà anche all’Europa il mercato del Kindle Fire, iniziando così anche nel Vecchio Continente il mercato del tablet che negli Stati Uniti ha già fatto parlare di sé per la peculiarità dell’offerta e per il profilo low-cost seguito.

Amazon consiglia agli sviluppatori di cercare ulteriori informazioni sul portale Amazon Mobile App Distribution per valutare come e se approdare a questa ulteriore soluzione per la distribuzione delle proprie creazioni.

Advertsing

125X125_06





MonthList

CommentList