Kindle Fire HDX: il tablet di Amazon in Italia a buon prezzo

Non solo custodie personalizzate. Da ieri mattina, il nuovo tablet di Amazon, Kindle Fire HDx da 8,9 pollici è disponibile anche per gli utenti Italiani. Fino ad ora su Amazon.it era possibile acquistare solo la versione da 7 pollici. Vediamo le caratteristiche del nuovo dispositivo.

Intanto diciamo subito il prezzo. Il nuovo Kindle Fire HDx pollici parte da 379 euro (regime di prezzi che vi avevamo preannunciato). Fra le caratteristiche più interessanti del nuovo Kindle c’è sicuramente loschermo HDx da 8,9″, che ha una risoluzione a 339 ppi, e riproduzione dei colori sRGB. Il processore quad-core Snapdragon 800 da 2,2 GHz è tre volte più veloce rispetto alla versione precedente.

Per essere un tablet con uno schermo grande, il Kindle Fire HDX è molto leggero: pesa 374 grammi. La batteria dura fino a 11 ore, ma può arrivare a 17 se lo si utilizza solo per la lettura.

Il tablet è anche dotato di due altoparlanti stereo con audio Dolby Digital Plus. Non manca ovviamente la videocamera, frontale e in HD. Ma c’è anche una fotocamera posteriore da 8 Mpixel per scattare foto e girare video. Il sistema operativo è Fire OS 3.0 Mojito ed è già disponibile l’aggiornamento Fire OS 3.1.

Amazon AppShop avrà una nuova grafica chiamata Mojito UI

Importante aggiornamento quello ricevuto nelle scorse ore dall’applicazione Amazon AppShop, che oltre a risolvere numerosi bug ed a migliorarne le prestazioni, introduce la nuova grafica Mojito UI.

Adesso la grafica dell’applicazione è molto simile a quella presente sui Kindle Fire, anche se ci sono alcune differenze. Inoltre sia l’interfaccia grafica che i menu non riprendono le linee guida di Google con l’interfaccia Holo. In questa maniera, Amazon sta tentando di unificare lo stile e la grafica di tutte le sue applicazioni e servizi.

Amazon AppShop è stata sempre tra le applicazioni preferite degli utenti Android, in quanto ha da sempre offerto un’applicazione gratuita al giorno. Se non l’avete ancora scaricata, oppure non avete ancora ricevuto la notifica dell’aggiornamento, potete effettuare il download direttamente da questo link che vi rimanda alla pagina dedicata nel sito Amazon.

Amazon Kindle: gli acquirenti possono creare una propria custodia personalizzata

Se possedete o conoscete qualcuno che possiede un Kindle, sia un tablet oppure un eReader, potreste considerare l’ipotesi d’utilizzare il nuovo servizio per realizzare una cover personalizzata e regalarla a Natale. Amazon, infatti, ha introdotto la possibilità d’aggiungere – senza costi aggiuntivi – alle Origami Cover delle fotografie: queste possono essere selezionate da una raccolta che spazia dalle immagini della serie televisiva di Star Trek a quelle del National Geographic oppure caricate sul web direttamente dagli utenti.

Non siamo ai livelli della stampa tridimensionale, che pure Amazon supporta con una vetrina dedicata, ma apprezzo questa soluzione: le fotografie possono essere facilmente staccate e ri-attaccate alla cover — che ha una parte piegabile per sostenere il device in diverse posizioni. Le custodie sono disponibili per Kindle Fire HDX, Kindle Fire, Kindle Paperwhite (d’entrambe le generazioni) e Kindle Touch. Una perplessità riguarda l’accesso al servizio dall’Italia, perché non sembra esistere una pagina tradotta per il nostro Paese.

Kindle anche in libreria con il lancio di Amazon Source

È il nuovo programma di Amazon per aumentare le vendite della famiglia Kindle: si chiama Amazon Source e al momento riguarda solo gli USA. Sono molte le librerie indipendenti che hanno interpretato la nuova trovata dell’azienda di Jeffrey Bezos come l’ennesimo tentativo di trascinare alla ghigliottina la lettura tradizionale e gli interessi economici dei librai indipendenti.

Il comunicato stampa comparso su Amazon.com lo scorso 6 novembre ha ufficializzato l’inizio di una forma di collaborazione tra i prodotti Kindle, le librerie indipendenti e altri rivenditori, come per esempio quelli di elettronica o elettrodomestici. Il programma – che al momento è stato testato solo in due punti vendita di Seattle – permetterà ai nuovi rivenditori di acquistare tutta la gamma Kindle (ereader, tablet e relativi accessori ) e proporla presso i propri store.

Nel comunicato si legge, infatti,  che «oltre allo sconto sull’acquisto di Kindle e accessori Kindle per la rivendita, i retailer avranno l’opzione di ricevere il 10% da ogni libro acquistato attraverso il bookstore del dispositivo venduto». Il tutto per un periodo di due anni dalla vendita del device.

Inoltre, nel tentativo di diffondersi in ogni potenziale canale di vendita, Amazon ha previsto due varianti del programma Amazon Source, il Bookseller Program, dedicato specificamente alle librerie, e il General Retailer Program studiato, invece, per i negozi di elettronica. La caratteristica più evidente è la differenza negli sconti garantiti al retailer.

Sempre nel comunicato – attraverso la voce del vicepresidente Russ Grandinetti – Amazon ha sostenuto la validità del libro tradizionale, quello cartaceo per intenderci, ma ha anche sottolineato la volontà dei lettori di provare una «reading digital experience» da accostare all’esperienza di lettura abituale.

Offers for UK

Kindle Daily Deal for UK

Each day we unveil new book deals at specially discounted prices for that day only. Deals go live at midnight and end at 11:59 pm the same day. Be sure to bookmark this page or follow us on Twitter to ensure you don't miss any of the featured deals. The Kindle Daily Deal discounts shown are the savings from the previous day's Kindle prices.

Kindle Fire HDX ha uno schermo migliore di iPad Air, secondo una nuova analisi

Apple non manca mai di spendere parole di elogio riguardo alla tecnologia proprietaria Retina, con la quale indica display dotati di una densità di pixel più elevata della media. Come sappiamo, però, questa non è l'unica metrica con cui valutare la qualità di un display e sembra, secondo un nuovo studio di DisplayMate, che il nuovo nato di Cupertino sia già stato battuto dalla concorrenza.

Nello specifico, iPad Air è stato confrontato con Kindle Fire HDX e Nexus 10, che adottano rispettivamente pannelli da 8.9 e 10.1". Soneira, l'autore della recensione, ha confrontato i tre modelli lungo tutta una serie di test specifici per calcolarne i valori relativi a luminosità, contrasto, colore e intensità, angoli di visualizzazione ed altro. Alla fine, nonostante iPad Air sia riuscito a battere facilmente il Nexus 10 di Samsung, è stato "significativamente superato" dal Kindle Fire HDX.

In base ai test di DisplayMate, il nuovo tablet di Amazon integra il display migliore in assoluto per quanto riguarda la categoria dei tablet: questo fa registrare valori migliori di iPad Air per quanto riguarda la luminosità, la riflettanza dello schermo, il contrasto in condizioni sfavorevoli di luminosità e fedeltà cromatica assoluta. Nell'ultima categoria il display dell'HDX fa registrare un risultato solamente "molto buono", rispetto al "buono" di iPad Air e allo "scarso" di Nexus 10. Soneira comunque ricorda che è un test decisamente impegnativo per il display di un sistema portatile ed è normale registrare valori inferiori all'eccellenza in questa specifica prova.

Il Kindle Fire HDX di Amazon utilizza un pannello LTPS (Low-Temperature Poly-Silicon) di alta qualità, la stessa tecnologia che Apple adotta su iPhone. Amazon è la prima ad utilizzare questa tecnologia su un pannello di dimensioni così elevate in un dispositivo mobile. iPad Air invece utilizza la stessa tecnologia IGZO di iPad Mini, che oltre all'inferiore qualità cromatica, ha un'efficienza energetica inferiore del 30% rispetto all LTPS di iPhone e Kindle Fire HDX.

Tuttavia quello di iPad Air resta un ottimo pannello LCD, che annovera una serie di cambiamenti significativi rispetto a quelli utilizzati nelle precedenti generazioni di iPad, soprattutto per quanto riguarda la riflettanza del pannello in vetro, la luminosità e il contrasto. Gli iPad precedenti utilizzavano le tradizionali tecnologie basate sul silicio amorfo ed il passaggio alle nuove IGZO (a base di indio, gallio e zinco) hanno permesso le migliorie qualitative, oltre ad un'efficienza energetica superiore del 57%un'efficienza energetica superiore del 57% solamente per quanto riguarda il display.

In arrivo il nuovo avveniristico smartphone Kindle, il primo con tecnologia 3D

La notizia ha fatto molto rumore oltreoceano: Amazon sarebbe pronta ad attaccare con decisione il mercato degli smartphone rilasciando a breve due nuovi modelli dotati di incredibili innovazioni. Secondo gli ultimi rumors infatti l’azienda di Seattle avrebbe sviluppato una tecnologia che permetterebbe di avere una visione in rilievo dello schermo, molto vicina quella in 3D. Lo smarphone sarà capace di seguire i movimenti del viso rendendo possibile scorrere lo schermo o voltare pagina col semplice movimento degli occhi. Tutto questo sarebbe possibile grazie all’adattamento del sistema operativo Android.

La seconda novità risiede nel prezzo che lo smartphone dovrebbe avere sul mercato europeo. Anche qui si parla solo di supposizioni ma il nuovo prodotto Kindle dovrebbe avere un prezzo estremamente più competitivo dei nuovi nati in casa Apple. Amazon ha preparato due nuovi modelli, uno dei quali punta a rivoluzionare il mercato degli smartphone proprio grazie al suo prezzo che dovrebbe renderlo appetibile anche ai clienti meno abbienti.

La battaglia degli smartphone è appena cominciata. Da tempo infatti si parla di un modello “low-cost” in uscita anche da Apple. Il 5c infatti ha lasciato decisamente delusi quanti si aspettavano un netto abbassamento dei prezzi da parte della casa di Cupertino. Se però la concorrenza di Amazon dovesse farsi davvero così spietata allora Apple sarà costretta a rivedere decisamente le politiche sui prezzi dei propri prodotti.

22/11/63 (versione italiana)

22/11/63 Stephen KingIl 22 novembre 1963 tre spari risuonarono a Dallas, il presidente Kennedy morì e il mondo non fu più lo stesso. Se fosse possibile cambiare il corso della storia, tu lo faresti? È quello che si domanda Jake Epping, tranquillo professore di Lisbon Falls, Maine, quando scopre che la tavola calda del suo amico Al nasconde un segreto.

La dispensa è in realtà un passaggio temporale e conduce al 1958. Per Jake è una rivelazione sconvolgente, eppure l'incredulità non gli impedisce di tornare ai favolosi anni Sessanta e cominciare una nuova esistenza nel mondo di Elvis Presley e James Dean, del twist e delle automobili interminabili. Un mondo in cui Jake si lascerà coinvolgere in una missione straordinaria: fermare Oswald e salvare Kennedy. Sovvertendo per sempre tutte le regole del tempo. E della Storia.

Recensione

22 novembre 1963. Una di quelle date entrate nell’immaginario collettivo. Un insieme di numeri che rimandano a un preciso evento storico. In questo caso l’assassinio di John Fitzgerald Kennedy, uno dei momenti più importanti della Storia americana. Le riletture storiche, le intricate ipotesi complottistiche e le ricostruzioni, come sappiamo, non mancano.

L’ultimo romanzo di Stephen King si pone la domanda più semplice di tutte: e se quel giorno JFK non fosse morto? Come sarebbe oggi il mondo se quel giorno a Dallas, Lee Harvey Oswald non fosse stato su quella collina con un fucile? L’ipotesi, pur non essendo inedita, è molto affascinante e lo sviluppo della storia non è da meno. King si cimenta con un romanzo di time travel, i vecchi viaggi nel tempo.

Paradossi temporali, complicazioni, realtà parallele ed effetto farfalla. La letteratura sui viaggi nel tempo ha le sue regole e i suoi cliché che King riesce a riprendere e a utilizzare a proprio piacere. In un piccolo fast food nel Maine, nella cittadina di Lisbon Falls, c’è un varco spazio temporale. Una volta che lo si attraversa si finisce indietro nel tempo, per la precisione alle 11,58 del 9 settembre del 1958.

La cosa più interessante è che non importa quanto tempo si decide di passare nel passato: una volta riattraversato il varco, nel presente saranno passati solo due minuti. Altra regola fondamentale: ogni viaggio nel tempo resetta quello precedente. Mi spiego meglio: nel mio primo viaggio riesco a impedire, esempio a caso, l’omicidio di Pier Paolo Pasolini. Se decido però di tornare ancora una volta indietro nel tempo, Pasolini finirà ancora ucciso sulla spiaggia di Ostia.

Queste sono le regole imposte da King che si prende tutto il tempo per spiegarle. Una volta fatto questo, si parte con la storia principale, ovvero il tentativo del protagonista Jake di impedire l’omicidio Kennedy. Il problema fondamentale di 22/11/’63 è però proprio questo: King passa quasi 300 pagine su 768 a raccontare un’altra storia, un altro viaggio nel tempo, prima di cominciare a parlare realmente di Kennedy. E quando si inizia i problemi diventano due: da una parte si è perso l’effetto sorpresa. Dall’altra, per esigenze e rispetto nei confronti di un così noto episodio storico, ci si dilunga troppo in particolari e dettagli che appesantiscono il romanzo. Detto questo 22/11/’63 ha tutti i pregi che si possono immaginare.

King non solo è capace di rinverdire e fare proprio un genere come i viaggi nel tempo ma, ha anche altre frecce al proprio arco. La capacità con cui riesce a ricostruire il passato è convincente e il libro, pur essendo come detto forse fin troppo lungo, si legge tutto di un fiato. Alla sua uscita forse la parola “capolavoro” è stata usata con troppa disinvoltura, ma 22/11/’63 è un buonissimo libro. Ottimo il lavoro di traduzione fatto da Wu Ming 1.

La versione inglese si trova a questo link.

Amazon sconta il Kindle Fire HD di 60 euro nonostante l'aumento dell'IVA

L'aliquota più alta si applica a PC, smartphone, dispositivi elettronici, tv, scarpe, giocattoli, vino, auto e benzina. Per il carburante vuol dire un più 1,5 centesimi per la verde e più 1,4 centesimi per il gasolio. Solo i beni di prima necessità sono fuori dal paniere, poiché rientrano nell'aliquota ridotta che non è soggetta a variazioni. Però non bisogna farsi false illusioni: il trasporto soffrirà l'aumento dei carburanti e quindi non si escludono conseguenze negative su tutti i prodotti di mercato.

Oggi Amazon ha deciso di scontare di ben 60€ il suo Kindle Fire HD. Secondo noi questa scelta è data dalla preparazione del campo di battaglia per il nuovo arrivato, il Kindle Fire HDX.

È facile cambiare vita: Guida pratica alla fuga per sognatori e squattrinati

È facile cambiare vita: Guida pratica alla fuga per sognatori e squattrinati - italiansinfuga.com La crisi. Il carovita. Il precariato. La disoccupazione. La pressione fiscale. I disservizi. Il ritardo cronico dei trasporti… Se questo elenco vi ha fatto venire la pelle d’oca, se potreste allungarlo con tante e tante voci ancora, se siete stufi da troppo tempo e sempre più spesso vi chiedete se non sia il caso di salpare verso nuovi orizzonti, c’è una buona notizia per voi: cambiare vita si può.

Non servono anni di preparazione, eredità faraoniche in arrivo, reti internazionali di amici al vostro servizio. Bastano grinta e capacità di adattamento.

Dalla fortunata esperienza di Italiansinfuga.com, il blog da oltre 80.000 contatti al mese dove “chi è già emigrato offre informazioni a chi vuole emigrare” (Sky Tg24), nasce il libro che i futuri “italiani in fuga” stavano aspettando: l’unico e originale prontuario per l’Emigrazione 2.0, una miniera di informazioni e consigli per orientarsi nell’impresa di un trasferimento all’estero, dalla ricerca di casa e lavoro, al calcolo del costo della vita, alle dritte per sopravvivere alla burocrazia.

[youtube:t8loAytMlOg]

Advertsing

125X125_06

MonthList

CommentList