Tre stanze per un delitto: Il ritorno di Poirot

Tre stanze per un delitto - Agatha ChristieDopo l'ennesimo caso risolto, Hercule Poirot ha finalmente deciso di prendersi una vacanza. E visto che viaggiare è molto stancante, quale migliore destinazione di Londra stessa?

Così, senza dire nulla a nessuno, ha affittato una camera in una pensione cittadina, deciso a godersi il meritato riposo, al riparo dagli assalti di chi cerca il parere del detective più famoso del mondo. Ma se, per una volta, Poirot non insegue il mistero, è il mistero a inseguire lui. Una sera, mentre è seduto a un tavolo di un piccolo locale, intento a gustare un delizioso caffè, irrompe una donna, sconvolta.

Poirot le si avvicina, presentandosi come un poliziotto in pensione. La donna sembra spaventarsi ancora di più e gli chiede di assicurarle che non è più in servizio. Quando Poirot glielo conferma, lei gli confessa che sta per essere commesso un omicidio. La vittima è lei, e merita di essere uccisa. Per questo lui deve prometterle che non farà nulla per salvarla e non cercherà, successivamente, di trovare il colpevole. A quel punto la donna corre fuori dal locale e sparisce nella notte. Quanto c'è di vero in quel racconto?

E i tre omicidi commessi a Londra quella stessa sera sono collegati alle parole della donna? A trentanove anni dalla sua ultima apparizione letteraria, Hercule Poirot, il detective più famoso e amato del mondo, ritorna per risolvere tre delitti apparentemente inspiegabili. Per la prima volta gli eredi di Agatha Christie hanno autorizzato che il personaggio inventato dalla scrittrice britannica nel 1920 faccia la sua ricomparsa, interpretato dalla penna di una nuova autrice.

E la scrittrice chiamata a questo compito è Sophie Hannah, maestra inglese del thriller psicologico, i cui romanzi hanno venduto, nel solo Regno Unito, centinaia di migliaia di copie, vincendo numerosi premi e venendo tradotti in più di venti paesi. Il risultato è un romanzo straordinario, capace di dare vita, ancora una volta, al mito di Poirot, con il suo misto di ironia, mistero e strabilianti deduzioni.

Il libro invece lo puoi trovare qui.

Amazon provoca Apple: Kindle smartphone a 99 centesimi

Mentre il mondo freme per l’iPhone6, Jeff Bezos compete con la società di Cupertino a colpi di “sottocosto”. Il nuovo Fire Phone sarà disponibile a prezzo stracciato per chi sottoscrive un abbonamento con l’operatore telefonico AT&T.

Strano ma vero: Amazon provoca Apple e “svende” a 99 centesimi di dollaro il nuovo Fire Phone, prezzo riservato a chi sottoscrive un abbonamento con l’operatore telefonico AT&T. La notizia è arrivata un giorno prima del lancio mondiale di iPhone6, rilanciata da Il Sole 24 Ore.

Bezos, si sa, è noto per scelte radicali e innovative e la sua decisione di ribassare il prezzo di vendita del nuovo smartphone 3D ha suscitato critiche: c’è chi, come International Business Times, definisce la mossa un flop «necessario per spingere le vendite di un dispositivo che sta facendo fatica a trovare spazio sul mercato: poche caratteristiche interessanti per l’utente e disponibilità limitata».

Fire Phone, infatti, ha avuto un’accoglienza fredda nel mercato americano, in trepidante attesa del rivale iPhone6 della Apple. I motivi? il prezzo di vendita di 199 dollari ritenuto eccessivo in un mercato competitivo come quello degli Usa, le funzionalità “noiose” per i consumatori sempre più esigenti e la disponibilità limitata.

Nonostante ciò il nuovo smartphone, capace di riconoscere (e far comprare) oggetti come riviste, film e opere d’arte grazie alla funzionalità Firefly, sarà lanciato nel mercato europeo a prezzi low cost. In Inghilterra, ad esempio, arriverà il 30 settembre a 33 sterline al mese con abbonamento a Telefonica O2, invece in Germania a 49,95 euro mensili con l’abbonamento all’operatore Deutsche Telekom.

Advertsing

125X125_06





MonthList

CommentList