Amazon rinnova la gamma Kindle e alza la sfida con Apple

La conferenza di Amazon per la presentazione dei nuovi e-book reader e tablet non delude le apsettative della vigilia. “Kindle Fire deve essere considerato un servizio, più che un dispositivo. Questa è la vera differenza rispetto agli altri tablet proposti dai nostri competitor”. Il pensiero di Jeff Bezos, numero uno e fondatore di Amazon, è chiaro e consente di comprendere meglio l’enorme successo dei talbet e dei lettori di ebook della società americana, l’unica in grado di impensierire seriamente il domonio di iPad sul mercato. Sulla piattaforma Kindle sono disponibili oltre 180 mila libri, che hanno contribuito a permette alle vendite dei libri in formato elettronico di superare quelle fisici.

Presentazione nuovi Kindle FireLa prima novità introdotta dalla nuova gamma di Kindle riguarda gli schermi a inchiostro elettronico retroilluminati, basati sulla tecnologia Paperwhite, che utilizza un sistema di diffusione a fibre ottiche che porta la luce generata da led verso il fondo del dispositivo stesso, e non verso gli occhi del lettore come nei display lcd tradizionali, per garantire un maggior confort.

Il nuovo Kindle Touch, che garantisce un'autonomia di lettura di 8 settimane è saraà disponibile dal 1 ottobre, è offerto a 119 dollari nella versione Wi-Fi e a 179 dollari in quella dotata di scheda 3G, sempre priva di canone telefonico a carico dell'utente. Amazon ha inoltre messo a punto una versione base, priva di schermo touch e supportata da annunci pubblicitari, al costo di soli 69 dollari, davvero molto aggressivo.

Presentazione Kindle Fire 2 e HDAccanto ai nuovi dispositivi, Bezos ha sottolineato anche i risultati ottenuti dai servizi di vendita digitali di Amazon. Self Publishing, il programma che permette a chiunque di pubblicare un libro conservando tutti i diritti di copyright e il 70% del fatturato realizzato, senza alcun costo, ha portato alla vendita di 20 dei 50 libri più acquistati. Grande successo ancher per Singles, brevi racconti a metà tra un vero libro e un articolo, venduti a 1,99 dollari ciascuno. Amazon ha introdotto anche Series, ovvero tutte le puntate di serial tv da fruire sui dispositivi mobili con una logica di acquisto continuativo.

Il tanto atteso tablet Kindle Fire 2 fa la sua comparsa sul palco. Più veloce del 40% rispetto al precedente modello, sarà in vendita dal 14 di settembre negli Usa a 159 dollari. Amazon affianca inoltre un secondo tablet, Kindle Fire HD, caratterizzato da un display più ampio (8,9 polici contro i 7 dell'altro modello) e una risoluzione di 1.920 x 1.200 punti, ideale per visualizzare film in formato Full HD. Il display dispone inoltre di un particolare filtro che permette di vedere colori vividi anche in pieno giorno, un processore in grado di supportare velocemente queste funzioni e altoparlanti stereo in qualità Dolby.

Per supportare la trasmissione di video Full HD dispone di due antenne Wi-Fi integrate. La memoria integrata è di 16 Gb, sufficiente per il genere di contenuti multimediali supportati, mentre è presente anche una fotocamera frontale e un'uscita Hdmi per collegarlo a tv. Il tablet Fire HD con display da 7 polici e memoria da 199 dollari sarà in vendita dal 14 di settembre a 199 dollari, mentre la versione con schermo da 8,9 pollici e 16 Gb sarà commercializzata negli Usa dal 20 di novembre a 229 dollari. Prezzi che rendono il nuovo tablet targato Google decisamente meno attraente di quanto previsto.

Amazon ha inoltre studiato una versione che entra in diretta competizione con iPad, un Kindle HD con display da 8,9 pollici, 32 Gb di memoria e soprattutto una scheda 4G integrata che sfrutta le reti Lte, offerta a 499 dollari abbinata a un piano dati da 250 Mb al mese per soli 49 dollari all'anno. Sarà disponilbile dal 20 novembre, e sicuramente darà del filo da torcere a tutti i tablet basati su Android e probabilmente allo stesso iPad. Non a caso il titolo di Amazon ha festeggiato i nuovi modelli al Nasdaq con una crescita del 2,2% che lo ha portato a superare i 250 dollari. Per prenotare il Kindle Fire o conoscere meglio le sue caratteristiche puoi visitare il sito di Amazon.

[youtube:3VvQ2zZ2seM]

[youtube:cpgHMuUB8nU]

Kindle Fire sold-out, attesa per i nuovi dispositivi Amazon

Inizia l'attesa per il nuovo Kindle Fire che con molta probabilità sarà lanciato la prossima settimana. L'azienda di Seattle annuncia che la prima versione della sua tavoletta è "sold-out" negli Stati Uniti mentre fa sbarcare in Europa il suo Appstore, forse un segnale che la nuova versione del tablet mini e low-cost potrebbe finalmente arrivare anche da noi.

"Siamo grati ai milioni di clienti che hanno reso il Kindle Fire il lancio di più successo nella storia della nostra azienda. Il Kindle Fire è sold out, ma abbiamo dei progetti eccitanti in divenire. Continueremo a offrire i migliori hardware, prezzi, servizi ma anche il miglior ecosistema di contenuti", dice Jeff Bezos, numero di Amazon.

"In 9 mesi - sottolinea poi l'azienda nella nota - il Kindle Fire ha conquistato il 22% delle vendite dei tablet negli Stati Uniti". La prima versione del Kindle Fire è stata lanciata quasi un anno fa, il 28 settembre 2011, anticipando l'ondata dei mini tablet a prezzi competitivi che ora tutti i big della tecnologia stanno mettendo in campo, dal Nexus 7 di Google al sempre più probabile iPad Mini di Apple.

Al momento è in commercio solo negli Stati Uniti: ha uno schermo da 7 pollici, monta il sistema operativo Android, costa 199 dollari ed è provvisto dell'Appstore di Amazon che offre "oltre 20 milioni di film, show tv, app, giochi, libri, riviste", spiega il colosso del web. E proprio il negozio online dell'azienda, nato negli Stati Uniti a marzo del 2011, sbarca anche in Europa.

È da oggi disponibile nel Regno Unito, in Germania, in Francia, in Spagna e anche in Italia. La mossa fa pensare che Amazon stia predisponendo il terreno per un lancio del Kindle Fire anche da noi. Non resta che aspettare il 6 settembre, quando a Santa Monica, in California, Amazon toglierà il velo ai nuovi prodotti (si parla anche di un tablet da 10 pollici). E chissà che a sorpresa il colosso di Seattle non lanci anche il suo smartphone di cui si parla da tempo - qualche mese fa ha acquistato gli asset di Upnext, specializzata in mappe 3D - allargando così sempre di più la competizione con altri giganti come Apple, Microsoft e Google.

Amazon App Store

Kindle Touch in anteprima

Kindle Touch

Ecco come si presentano i Kindle Touch in entrambe le versioni.

Il nuovo Kindle Touch e Kindle Touch 3G rispetto all'attuale Kindle offre alcune nuove funzionalità:

  1. Utilizzo semplificato con il touch-screen: sono scomparsi i bottoni sulla scocca del Kindle. Tutte le attività possono essere svolte toccando lo schermo, una vera innovazione per gli schermi basati su e-Ink. Con le funzionalità di tocuh screen, lo schermo è suddiviso in tre zone: quella centrale piuttosto rilevante che tocandola consente di avanzare di una pagina, la parte sinistra dello schermo consente di tornare indietro di una pagina ed infine la parte in alto dello schermo consente di accedere al menu.
  2. Lunga durata delle batterie: le batterie sono state costruite per durare molto più a lungo. Ora durano fino a 2 mesi! Se vai in vacanza e ti dimentichi il caricatore a casa, non è un problema... se stai in vacanza più di due mesi ritengo non abbia problemi ad acquistarti un nuovo caricato Sealed
  3. Numeri di pagina reali: fino a ora ti dovevi ricordare la posizione esatta a cui eri arrivato. Non era molto semplice. Con il Kindle Touch invece i numeri di pagina sono esattamente gli stessi che puoi trovare sul libro cartaceo
  4. Prezzo: come al solito competitivo. 129€ per il Kindle Touch con connessione WiFi e 189€ sia con connessione WiFi che con connessione gratuita ad internet attraverso la rete Amazon Whispernet.

Qui sotto un video trovato su Youtube che spiega molto bene le caratteristiche anche se in Inglese.

[youtube:EXzuNCMwDt8]

Kindle Touch 3G: in arrivo anche in Italia

Kindle Touch 3G

 

Il Kindle Touch 3G è già in vendita negli Usa e in altri paesi e sta per arrivare in Italia. Se vi aspettate un tablet passate ad altro.

Se vi piacciono gli e-reader pensati per concentrarsi sui libri, il touch (che in realtà sull’inchiostro elettronico funziona con un sistema ad infrarossi e dunque è in realtà un non-touch) è un upgrade non scontato del precedente Kindle messo in circolazione in Italia lo scorso Natale, un modello che, secondo Willoughby - top manager del gruppo Amazon, è Kindle director content acquisition europeo -, è andato molto bene. Una tecnologia proprietaria permette di girare le pagine senza «sfogliare»: se si tocca un punto nella parte destra della pagina si procede. Nella parte sinistra si torna indietro.

Insomma è un e-reader che permette di leggere con una sola mano, un’innovazione che, teoricamente, supera quella originaria del libro di Gutenberg che ne richiede due.

Suggestioni a parte, lo sbarco del touch è importante perché è l’ulteriore passaggio a tappe forzate di Amazon in Italia che nel giro di soli 12 mesi ha aperto il polo logistico, ha stretto accordi con tutti gli editori italiani per aprire il mercato degli ebook, ha lanciato la piattaforma di self publishing e, ora, prepara il terreno per il Fire, vero suk online.

Il prossimo slot è quello natalizio. Anche se per dare un senso al Fire mancano gli accordi per veicolare contenuti musicali, video e in streaming, senza i quali l’anti-iPad rischia di essere una bella mattonella colorata.

Kindle Touch: in arrivo anche in Italia

Kindle Touch

Il Kindle Touch è già in vendita negli Usa e in altri paesi e sta per arrivare in Italia. Se vi aspettate un tablet passate ad altro.

Se vi piacciono gli e-reader pensati per concentrarsi sui libri, il touch (che in realtà sull’inchiostro elettronico funziona con un sistema ad infrarossi e dunque è in realtà un non-touch) è un upgrade non scontato del precedente Kindle messo in circolazione in Italia lo scorso Natale, un modello che, secondo Willoughby - top manager del gruppo Amazon, è Kindle director content acquisition europeo -, è andato molto bene. Una tecnologia proprietaria permette di girare le pagine senza «sfogliare»: se si tocca un punto nella parte destra della pagina si procede. Nella parte sinistra si torna indietro.

Insomma è un e-reader che permette di leggere con una sola mano, un’innovazione che, teoricamente, supera quella originaria del libro di Gutenberg che ne richiede due.

Suggestioni a parte, lo sbarco del touch è importante perché è l’ulteriore passaggio a tappe forzate di Amazon in Italia che nel giro di soli 12 mesi ha aperto il polo logistico, ha stretto accordi con tutti gli editori italiani per aprire il mercato degli ebook, ha lanciato la piattaforma di self publishing e, ora, prepara il terreno per il Fire, vero suk online.

Il prossimo slot è quello natalizio. Anche se per dare un senso al Fire mancano gli accordi per veicolare contenuti musicali, video e in streaming, senza i quali l’anti-iPad rischia di essere una bella mattonella colorata.

Advertsing

125X125_06

Planet Xamarin

Planet Xamarin

Calendar

<<  July 2017  >>
MonTueWedThuFriSatSun
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456

View posts in large calendar

Month List