Il nuovo Amazon Kindle Fire sarà in metallo

I nuovi Amazon Kindle Fire potrebbero uscire entro la fine di agosto e dovrebbero essere realizzati in metallo: l’indiscrezione viene direttamente dal portale Techkiddy, che non si è fermato soltanto alla qualità del materiale.

Non si sa ancora molto sulle strategie di Amazon, ma non ci sono motivi per dubitare delle sue scelte: anche se lo store dei Kindle non è mai stato il massimo, va detto che i tablet hanno sempre soddisfatto le aspettative della clientela.

Techkitty ha anche spiegato che la risoluzione del tablet migliorerà notevolmente: già il Kindle Fire è passato a 1280×800 pixel dai 1024×600, e l’HD, invece, ai 1920×1000: il nuovo da 8.9 pollici dovrebbe arrivare a 2560×1600 pixel, per dei cambiamenti che faranno senz’altro piacere all’utenza.

Che il mercato mobile sia sempre più invaso dalle tavolette è ormai un dato di fatto indiscutibile: i tablet hanno persino messo in discussione il prestigio dei Personal Computer e per i prossimi anni - per quanto ci siano delle voci fuori dal coro - gli esperti prevedono un aumento consistente delle distribuzioni.

Kindle Fire di Amazon è al lancio mondiale

Kindle Fire lancio 13 giugnoAmazon lancia il Kindle Fire in grande stile a livello mondiale. L'appuntamento è per il 13 giugno, quando la tavoletta multifunzione, nata per leggere libri ma che ha successivamente incorporato le funzioni di un normale tablet, comincerà a essere venduta in 170 paesi. Le versioni sono due: quella da 7 pollici, che costerà 214 dollari (165 euro) e quella da 8,9 pollici al prezzo di 284 dollari (219 euro).

Kindle Fire è stato già premiato dai consumatori negli Stati Uniti e in Giappone, Gran Bretagna, Francia, Italia, Germania e Spagna.

La società fondata da Jeff Bezos si è limitata a precisare che si tratta del prodotto più venduto del gruppo dal momento del suo lancio, avvenuto a novembre 2011. Idc stima che nel primo trimestre dell'anno siano stati consegnati oltre 1,8 milioni di esemplari e che negli Usa Amazon abbia già conquistato il 22% del mercato delle tavolette. Di fatto, con l'avvio della commercializzazione su scala planetaria, Amazon entra in diretta concorrenza con Apple (iPad) e Samsung (Galaxy).

Questa strategia, però, ha avuto un impatto negativo sul conto economico dell'azienda americana. Nel 2012 Amazon ha perso 39 milioni di dollari (30,1 mln euro) e nel primo trimestre del 2013 l'utile netto ha registrato un crollo del 37% a 82 milioni di dollari (63,3 mln euro). Per guadagnare terreno, Bezos ha deciso di tagliare il prezzo di vendita del Kindle Fire, che negli Stati Uniti si può acquistare a 199 dollari (153,7 euro) e in Francia a 199 euro. Ma il costo industriale negli States è superiore e ammonta a 210 dollari. Perciò Amazon vende le tavolette rimettendoci dei soldi. Anche se l'incremento produttivo portasse a una diminuzione dei costi industriali, i margini ottenuti da Amazon non arriverebbero mai ai livelli di Apple, superiori al 40%.

In realtà Bezos ha come obiettivo quello di guadagnare vendendo i contenuti che si possono fruire attraverso la tavoletta. I clienti devono avere l'opportunità di accedere con facilità a libri, musica e film. Kindle Fire si trasforma in un veicolo di trasmissione di questi elementi. Ecco perché è stato esteso a 200 nazioni l'accesso di Appstore, il negozio online di applicazioni su Android. Una volta che un grande numero di tablet sia finito nelle mani delle persone, secondo Bezos non dovrebbe essere così difficile spingerle all'acquisto di contenuti legati alla cultura e al divertimento. Così, in poco tempo, i giganti Apple e Samsung si sono trovati a dover fronteggiare l'ultimo concorrente in ordine di tempo, Amazon, che si mostra sempre più agguerrito. Un semplice lettore in formato elettronico è diventato un potente strumento multimediale.

Amazon lancerà un Kindle Fire da 10 pollici?

Kindle Fire piccolo e grande

Sino a questo momento Amazon ha già introdotto sul mercato due diversi modelli di Kindle Fire, uno da 7 pollici ed un altro da 8.9 pollici.

Prossimamente, però, la gamma potrebbe essere ampliata con l’introduzione di un nuovo ed interessante tablet da 10 pollici.

Non si tratta di una notizia ufficiale data da Amazon ma di un’affermazione dell’analista Richard Shim di NPD DisplaySearch secondo cui la novità verrà annunciata proprio nel corso dell’anno.

Il nuovo tablet di Amazon dovrebbe andarsi a caratterizzare per la presenza di un display da 10.1 pollici avente una risoluzione pari a 2560×1600 pixel e circa 300 ppi, delle specifiche queste che risultano abbastanza simili a quelle del Nexus 10, il tablet frutto della collaborazione tra Samsung e Google.

La produzione di massa dovrebbe invece essere avviata a partire dal terzo trimestre dell’anno corrente.

Il presunto ingresso di Amazon nel segmento dei tablet da 10 pollici non dovrebbe però creare particolare stupore considerando il fatto che la commercializzazione di un device di questo tipo potrebbe riuscire a dare non poco filo da torcere all’iPad mini di Apple e ai vari altri competitor.

A tal proposito è molto importante ricordare che nel primo trimestre del 2013 Amazon ha ottenuto la quarta posizione nella classifica di IDC collocandosi direttamente dietro Apple, Samsung ed Asus e riuscendo a superare Microsoft grazie al buon numero di vendite dei Kindle Fire.

Unitamente al lancio di un tablet da 10 pollici l’azienda capitata da Jeff Bezos dovrebbe poi aggiornare i sopracitati tablet da 7 e da 8.9 pollici già disponibili sul mercato introducendo una risoluzione più alta per lo schermo pari, anche in questo caso, a 300 ppi.

Disponibile il Kindle Fire HD 8,9 pollici

Splendido schermo da 8,9" ad alta risoluzione, perfetto per applicazioni, giochi, libri e foto. Naviga su internet, accedi a e-mail, Skype e altro ancora. Tutto a partire da soli 269€.
  • Ampio schermo HD da 8,9'' con una risoluzione più alta rispetto agli altri Kindle Fire, con colori ricchi e un contrasto profondo
  • Sistema audio Dolby creato su misura e due altoparlanti stereo per un audio nitido e ricco
  • Navigazione web ultra veloce grazie alla doppia antenna Wi-Fi dual band
  • Applicazione e-mail facile da usare che sincronizza il tuo account Gmail, Hotmail, Outlook e altri ancora. Massima integrazione con Facebook, per aggiornare il proprio stato e rimanere in contatto con gli amici
  • Videocamera HD frontale per videochiamare con Skype e scattare foto in HD
  • Più di 22 milioni di canzoni, riviste, libri, applicazioni e giochi, comprese le applicazioni più popolari come SpotifyRuzzle e GialloZafferano
  • Grandi offerte sulle applicazioni, compresa l'App gratuita del giorno e altre applicazioni e giochi gratuiti
  • Accesso all'ampia selezione di eBook di Amazon che offre bestseller, contenuti esclusivi, migliaia di classici gratuiti e ti permette di risparmiare grazie all'Offerta lampo Kindle
  • Vasta selezione di riviste e libri dai colori brillanti, come libri di cucina e libri per bambini

Amazon fa guerra ad Apple anche sulla musica

Dopo aver sfidato in passato la Apple sul campo dei tablet introducendo il Kindle Fire, adesso la guerra che Amazon ha scatenato nei confronti della Casa di Cupertino si fa ancora più infuocata, spostandosi nel settore musicale.

Con il lancio della nuova versione del suo web store musicale, AmazonMp3,Amazon MP3 il colosso della distribuzione online permetterà anche agli utenti Apple di acquistare album e singoli dal vasto catalogo messo a disposizione dall’azienda di Jeff Bezos.

E così, se fino a oggi gli utenti Apple potevano acquistare gli mp3 sull’apposito iTunes per dispositivi mobili iOS (e Amazon doveva pagare ad Apple una quota pari al 30%), adesso con AmazonMp3 anche gli utenti iOS potranno acquistare oltre 20 milioni di file musicali.

Il web store Amazon permetterà il download dei file attraverso il browser Safari, reindirizzandoli in automatico nella library sulla nuvola del servizio Cloud Player. “Fin dal lancio dell’app Amazon Cloud Player per iPhone e iPod touch, una delle richieste più frequenti dei nostri clienti era la possibilità di comprare musica da Amazon direttamente dai loro dispositivi – spiega Steve Boom, vicepresidente di Amazon Music –. Per la prima volta nella storia, gli utenti iOS hanno questa possibilità, ora possono accedere all’enorme catalogo musicale di Amazon, oltre a raccomandazioni personalizzate e offerte come album a 5 dollari e canzoni per 0,69 centesimi. Possono comprare la loro musica una volta sola e ascoltarla ovunque”.

L’operazione rientra nell’ambito della strategia di Amazon volta a espandere la propria offerta musicale. Già la settimana scorsa l’azienda di Seattle aveva lanciato AutoRip un sistema che consente a chiunque acquisti (o abbia acquistato dopo il 1998) un cd originale di trovarne automaticamente una copia digitale gratuita sul suo account Cloud Player.

Non vuoi pubblicità? Paghi 15$ in più

Dopo le numerose critiche ricevute, Amazon ha dovuto cambiare. Alla presentazione del nuovo Kindle Fire, il basso prezzo del tablet (159 dollari) era stato spiegato anche con l’introduzione di un accordo pubblicitario. L’utente di Kindle Fire, per esempio al momento dell’accensione del tablet, sarebbe stato costretto a vedere inserzioni o annunci di offerte speciali.

Ma la cosa non è piaciuta a tutti e così, come riporta il Wall Street Journal, pagando 15 dollari di sovrapprezzo si avrà a disposizione un’opzione «opt-out», per nascondere le pubblicità. «Ai lettori di Kindle piacciono le offerte speciali che offriamo, solo poche persone sceglieranno di nascondere le inserzioni, ma siamo felici di dare questa possibilità», ha scritto la società in una nota. Chissà se sarà proprio così.

Amazon rinnova la gamma Kindle e alza la sfida con Apple

La conferenza di Amazon per la presentazione dei nuovi e-book reader e tablet non delude le apsettative della vigilia. “Kindle Fire deve essere considerato un servizio, più che un dispositivo. Questa è la vera differenza rispetto agli altri tablet proposti dai nostri competitor”. Il pensiero di Jeff Bezos, numero uno e fondatore di Amazon, è chiaro e consente di comprendere meglio l’enorme successo dei talbet e dei lettori di ebook della società americana, l’unica in grado di impensierire seriamente il domonio di iPad sul mercato. Sulla piattaforma Kindle sono disponibili oltre 180 mila libri, che hanno contribuito a permette alle vendite dei libri in formato elettronico di superare quelle fisici.

Presentazione nuovi Kindle FireLa prima novità introdotta dalla nuova gamma di Kindle riguarda gli schermi a inchiostro elettronico retroilluminati, basati sulla tecnologia Paperwhite, che utilizza un sistema di diffusione a fibre ottiche che porta la luce generata da led verso il fondo del dispositivo stesso, e non verso gli occhi del lettore come nei display lcd tradizionali, per garantire un maggior confort.

Il nuovo Kindle Touch, che garantisce un'autonomia di lettura di 8 settimane è saraà disponibile dal 1 ottobre, è offerto a 119 dollari nella versione Wi-Fi e a 179 dollari in quella dotata di scheda 3G, sempre priva di canone telefonico a carico dell'utente. Amazon ha inoltre messo a punto una versione base, priva di schermo touch e supportata da annunci pubblicitari, al costo di soli 69 dollari, davvero molto aggressivo.

Presentazione Kindle Fire 2 e HDAccanto ai nuovi dispositivi, Bezos ha sottolineato anche i risultati ottenuti dai servizi di vendita digitali di Amazon. Self Publishing, il programma che permette a chiunque di pubblicare un libro conservando tutti i diritti di copyright e il 70% del fatturato realizzato, senza alcun costo, ha portato alla vendita di 20 dei 50 libri più acquistati. Grande successo ancher per Singles, brevi racconti a metà tra un vero libro e un articolo, venduti a 1,99 dollari ciascuno. Amazon ha introdotto anche Series, ovvero tutte le puntate di serial tv da fruire sui dispositivi mobili con una logica di acquisto continuativo.

Il tanto atteso tablet Kindle Fire 2 fa la sua comparsa sul palco. Più veloce del 40% rispetto al precedente modello, sarà in vendita dal 14 di settembre negli Usa a 159 dollari. Amazon affianca inoltre un secondo tablet, Kindle Fire HD, caratterizzato da un display più ampio (8,9 polici contro i 7 dell'altro modello) e una risoluzione di 1.920 x 1.200 punti, ideale per visualizzare film in formato Full HD. Il display dispone inoltre di un particolare filtro che permette di vedere colori vividi anche in pieno giorno, un processore in grado di supportare velocemente queste funzioni e altoparlanti stereo in qualità Dolby.

Per supportare la trasmissione di video Full HD dispone di due antenne Wi-Fi integrate. La memoria integrata è di 16 Gb, sufficiente per il genere di contenuti multimediali supportati, mentre è presente anche una fotocamera frontale e un'uscita Hdmi per collegarlo a tv. Il tablet Fire HD con display da 7 polici e memoria da 199 dollari sarà in vendita dal 14 di settembre a 199 dollari, mentre la versione con schermo da 8,9 pollici e 16 Gb sarà commercializzata negli Usa dal 20 di novembre a 229 dollari. Prezzi che rendono il nuovo tablet targato Google decisamente meno attraente di quanto previsto.

Amazon ha inoltre studiato una versione che entra in diretta competizione con iPad, un Kindle HD con display da 8,9 pollici, 32 Gb di memoria e soprattutto una scheda 4G integrata che sfrutta le reti Lte, offerta a 499 dollari abbinata a un piano dati da 250 Mb al mese per soli 49 dollari all'anno. Sarà disponilbile dal 20 novembre, e sicuramente darà del filo da torcere a tutti i tablet basati su Android e probabilmente allo stesso iPad. Non a caso il titolo di Amazon ha festeggiato i nuovi modelli al Nasdaq con una crescita del 2,2% che lo ha portato a superare i 250 dollari. Per prenotare il Kindle Fire o conoscere meglio le sue caratteristiche puoi visitare il sito di Amazon.

[youtube:3VvQ2zZ2seM]

[youtube:cpgHMuUB8nU]

Giovedì Amazon presenterà un nuovo Kindle Fire sovvenzionato dalla pubblicità?

Amazon ha in serbo due nuovi Kindle Fire ma, contrariamente a quanto inizialmente ritenuto, non ci sarà alcun Kindle Fire da 10 pollici bensì due nuovi tablet da 7 pollici a colori. Ad aggiungere interesse per il rilancio di Amazon nel settore tablet contribuisce anche il Wall Street Journal secondo cui il colosso dell'e-commerce presenterà anche un Kindle Fire a prezzo scontato, grazie alla sovvenzione da parte della pubblicità.

Il modello dei dispositivi proposti a prezzo scontato e sostenuti dalla pubblicità non è nuovo per Amazon. Ricordiamo che in USA gli attuali ebook reader della famiglia Kindle sono disponibili in versione standard con prezzi che vanno da 109 dollari fino a 189 dollari, mentre gli stessi identici modelli possono essere acquistati a prezzi ribassati da 30 fino a 50 dollari grazie al sostegno degli spot pubblicitari. Proposte, offerte e sconti vengono visualizzati sullo schermo dei Kindle durante le pause e quando l'utente non usa il dispositivo.

Per quanto riguarda i tablet Kindle Fire le ultime anticipazioni riferiscono così di due modelli da 7 pollici, uno completamente rivisto nel design e nelle specifiche tecniche, mentre il secondo dovrebbe trattarsi di una versione leggermente aggiornata del primo, originale Kindle Fire. Le novità dei dispositivi Amazon potrebbero essere presentate molto presto, forse già dopo domani, giovedì 6 settembre. Per questa data infatti Amazon ha invitato diversi giornalisti USA per una conferenza stampa che si svolgerà a Santa Monica, senza specificare però di cosa tratterà l'annuncio.

Le settimane che vanno da qui alla fine dell'anno promettono sviluppi e colpi di scena notevoli nel mondo del tablet e mobile. Oltre ai nuovi Kindle Fire, presumibilmente anche con lanci fuori dagli USA, sono attesi i nuovi tablet del mondo Microsoft con il nuovo Windows 8, infine anche il chiacchierato iPad mini di cui è attesa la presentazione per il mese di ottobre. In queste ore comunque l'attenzione rimane concentrata su Cupertino da cui è atteso il rilascio degli inviti per la presunta conferenza del 12 settembre, data anticipata nel corso dell'estate da tutte le principali testate statunitensi. Nel frattempo, già da diverse settimane, alcuni prevedono che Amazon progetta di lanciare anche un proprio smartphone.

Kindle Fire2: la prima immagine

È stata diffusa in queste ore quella che dovrebbe essere un'immagine del nuovo Kindle Fire 2, il nuovo tablet Android per il mercato di massa che Amazon dovrebbe annunciare a breve. Il nuovo tablet, con schermo da 7 pollici dovrebbe arrivare nei negozi nel corso del prossimo autunno, insieme ad un modello con display più ampio, da 10 pollici. Amazon ha indetto una conferenza stampa il prossimo 6 settembre, per cui i dettagli ufficiali sui nuovi Kindle Fire emergeranno fra pochissimi giorni.

Kindle Fire 2 - Anteprima

Secondo quanto suggerito dal Wall Street Journal, la novità principale potrebbe essere nel fatto che il device possa essere “ad-supported” e grazie a questa peculiarità Amazon possa tagliare in modo sostanziale il prezzo di accesso da parte del pubblico.

Ad-supported”, ossia progettato per fare in modo che l’utenza possa visualizzare pubblicità mirate con cui aumentare la redditività del dispositivo. Una soluzione simile è già stata proposta con la versione e-reader di Kindle ed ora potrebbe vedere la luce anche in ambito tablet: in precedenza la pubblicità aveva consentito un taglio sul prezzo di 50 dollari, quota che potrebbe essere ora replicata sul Kindle Fire per riuscire a creare una soluzione realmente low-cost e realmente concorrenziale. Va ricordato infatti come nelle prossime settimane possa giungere sul mercato anche l’ipotetico iPad Mini e la sfida con il Kindle Fire sarebbe a questo punto frontale: 50 dollari potrebbero fare la differenza.

Quando a suo tempo Amazon propose al mercato il primo Kindle ad-supported, alcuni analisti osservarono come un taglio di 50 dollari su device a basso costo non sono determinanti poiché incidono su una fascia di prezzo già di per sé accessibile. Altri invece vedevano in questo stimolo un fattore determinante in virtù delle resistenze dell’utente ad “osare” i propri investimenti su nuovi brand e nuovi prodotti. I dati reali li ha soltanto Amazon, la quale potrebbe sfruttare i feedback del primo esperimento per tentare nuovamente la via della pubblicità.

Kindle Fire sold-out, attesa per i nuovi dispositivi Amazon

Inizia l'attesa per il nuovo Kindle Fire che con molta probabilità sarà lanciato la prossima settimana. L'azienda di Seattle annuncia che la prima versione della sua tavoletta è "sold-out" negli Stati Uniti mentre fa sbarcare in Europa il suo Appstore, forse un segnale che la nuova versione del tablet mini e low-cost potrebbe finalmente arrivare anche da noi.

"Siamo grati ai milioni di clienti che hanno reso il Kindle Fire il lancio di più successo nella storia della nostra azienda. Il Kindle Fire è sold out, ma abbiamo dei progetti eccitanti in divenire. Continueremo a offrire i migliori hardware, prezzi, servizi ma anche il miglior ecosistema di contenuti", dice Jeff Bezos, numero di Amazon.

"In 9 mesi - sottolinea poi l'azienda nella nota - il Kindle Fire ha conquistato il 22% delle vendite dei tablet negli Stati Uniti". La prima versione del Kindle Fire è stata lanciata quasi un anno fa, il 28 settembre 2011, anticipando l'ondata dei mini tablet a prezzi competitivi che ora tutti i big della tecnologia stanno mettendo in campo, dal Nexus 7 di Google al sempre più probabile iPad Mini di Apple.

Al momento è in commercio solo negli Stati Uniti: ha uno schermo da 7 pollici, monta il sistema operativo Android, costa 199 dollari ed è provvisto dell'Appstore di Amazon che offre "oltre 20 milioni di film, show tv, app, giochi, libri, riviste", spiega il colosso del web. E proprio il negozio online dell'azienda, nato negli Stati Uniti a marzo del 2011, sbarca anche in Europa.

È da oggi disponibile nel Regno Unito, in Germania, in Francia, in Spagna e anche in Italia. La mossa fa pensare che Amazon stia predisponendo il terreno per un lancio del Kindle Fire anche da noi. Non resta che aspettare il 6 settembre, quando a Santa Monica, in California, Amazon toglierà il velo ai nuovi prodotti (si parla anche di un tablet da 10 pollici). E chissà che a sorpresa il colosso di Seattle non lanci anche il suo smartphone di cui si parla da tempo - qualche mese fa ha acquistato gli asset di Upnext, specializzata in mappe 3D - allargando così sempre di più la competizione con altri giganti come Apple, Microsoft e Google.

Amazon App Store

Advertsing

125X125_06

Planet Xamarin

Planet Xamarin

Calendar

<<  July 2017  >>
MonTueWedThuFriSatSun
262728293012
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31123456

View posts in large calendar

Month List