Amazon Kindle 2.0 ma solo per Windows Phone 8

Si è aggiornata in queste ore alla nuova versione 2.0 (2.0.0.1) per i soli smartphone basati su Windows Phone 8 l'applicazione di lettura di e-book Amazon Kindle per la piattaforma mobile di Microsoft.

Diverse sono le novità implementate da questa nuova release, tra cui il pieno supporto per le varie caratteristiche di WP8, come le Live Tile di grandezza doppia e la compatibilità con tutte le risoluzioni video supportate dal sistema operativo.

Proprio la parte relativa alla Live Tile è stata potenziata ed ora i riquadri animati si ribaltano per mostrare sulla schermata Start informazioni aggiuntive come il titolo del libro che stiamo leggendo e dove siamo arrivati con la lettura.

In assenza di note di rilascio ufficiali è molto difficile capire esattamente cosa sia cambiato rispetto alla versione per Windows Phone 7.5, attualmente ferma alla release 1.2 (1.2.0.1), oltre alle novità evidenziate nel paragrafo precedente.

Sembra però che in questa release di Amazon Kindle siano stati risolti diversi bug e che l'applicazione sia stata resa più stabile: per scoprirlo non resta che scaricarla, come sempre gratuitamente, dal Windows Phone Store.

La nuova versione la trovi all'indirizzo http://www.windowsphone.com/it-it/store/app/amazon-kindle/48195fb4-ee0e-e011-9264-00237de2db9e

Aggiornamento software Kindle

Kindle aggiornamentoÈ disponibile una nuova versione gratuita del software per il tuo Kindle. Verrà ricevuto automaticamente e si installerà sui dispositivi nelle prossime settimane, ma per averlo subito è possibile scaricarlo e trasferirlo a Kindle utilizzando il cavo USB.

Scarica la versione software 4.1.1

Ecco come scaricare l'aggiornamento del software e trasferirlo al tuo Kindle tramite USB:

  1. Verifica la versione del software attiva sul tuo dispositivo: dalla schermata iniziale di Kindle, premi il pulsante Menu, quindi seleziona "Impostazioni". Visualizzerai la versione software di Kindle nella parte inferiore della schermata. Se l'ultima versione è stata installata vedrai questa schermata:

    Se vedi una versione precedente, segui la procedura indicata per aggiornare Kindle all'ultima versione.

  2. Scarica il software: in base alla versione attualmente presente sul tuo dispositivo, potresti incontrare la necessità di scaricare un'altra versione intermedia prima della 4.1.1. In questo caso, clicca su uno dei link indicati di seguito per scaricare il file dell'aggiornamento direttamente sul tuo computer:
    Se hai la versione... Scarica...
    4.1.0 Aggiornamento software 4.1.1
    Precedenti a 4.1.0 Aggiornamento software 4.1.0 e poi Aggiornamento software 4.1.1


  3. Trasferire il software al tuo Kindle: accendi Kindle e connettilo al computer con il cavo USB. Trascina o copia il file contenente l'aggiornamento sull'unità Kindle. Non rilasciare il file in una delle cartelle contenute nell'unità Kindle.
  4. Controlla il trasferimento e scollega il dispositivo: assicurati che il trasferimento sia stato completato prima di scollegare Kindle. Dopo aver trasferito il file, espelli il dispositivo per disconnetterlo dal computer in modo sicuro. Scollega il cavo USB da Kindle e dal computer.
  5. Inizia l'aggiornamento del software: dalla schermata iniziale di Kindle premi Menu, quindi scegli "Impostazioni". Premi nuovamente Menu e seleziona "Aggiorna Kindle". Questa opzione non sarà selezionabile se è stata già installata l'ultima versione del software o se il trasferimento non è andato a buon fine. Seleziona "OK" se ti viene richiesto di effettuare l'aggiornamento. Il tuo Kindle verrà riavviato e visualizzerai il messaggio "Aggiornamento in corso".
  6. Una volta completato l'aggiornamento, Kindle verrà riavviato. Dalla pagina "Impostazioni", visualizzerai Versione: Kindle 4.1.1 nella parte inferiore della schermata.

Risoluzione dei problemi relativi all'aggiornamento

Problema

Possibile causa

Soluzione

L'opzione "Aggiorna Kindle" nel menu Impostazioni è grigia.

Il file dell'aggiornamento è stato trascinato nella cartella errata o non è stato trasferito correttamente.

Collega nuovamente Kindle al computer e assicurati che il file con l'aggiornamento sia presente nella directory principale e non in una cartella.

Il download del file non è stato avviato o non è stato completato.

Il trasferimento potrebbe essere bloccato da un firewall.

Verifica che il firewall sia configurato in modo da permettere di scaricare il file.

Il trasferimento potrebbe essere stato bloccato da Internet Explorer.

Clicca con il tasto destro sul link del download e clicca su "Salva" per salvare il file sul tuo computer. Se non riesci a salvare il file, segui la procedura riportata di seguito su una sessione Amministratore di Internet Explorer:

  1. Dal menu "Start", fai clic con il tasto destro sull'icona di Internet Explorer.
  2. Seleziona "Esegui come amministratore".
  3. Vai nuovamente alla pagina del link e riavvia il download.

Messaggio d'errore quando viene selezionato "Aggiorna Kindle".

Download incompleto.

Scarica nuovamente il file dalla sezione Scarica il software su questa stessa pagina.

Il file dell'aggiornamento è stato rinominato.

Elimina il file dell'aggiornamento dal computer e da Kindle e ripeti la procedura descritta sopra per l'aggiornamento.

Sono state apportate modifiche non compatibili con il software.

Kindle non supporta le modifiche al software e non riuscirà ad aggiornare il software se questo è stato modificato. Contatta chi ha effettuato la modifica per ottenere istruzioni o sapere come rimuovere la modifica.

Kindle a colori con all'electrowetting?

Amazon potrebbe aver individuato la tecnologia e-ink a colori perfetta per i suoi reader di nuova generazione. Secondo indiscrezioni e qualche ricostruzione discutibile, il colosso statunitense avrebbe stabilito un punto di contatto con il responsabile tecnico di Liquavista. La piccola azienda olandese, acquistata da Samsung nel 2011, è famosa per la sua tecnologia electrowetting (EWD). Un sistema che opera in modalità trasmissiva, riflettente, trasparente e transflettivo, consentendo la creazione di schermi con immagini brillanti e colorate ma a basso consumo.

La tecnologia elettrowetting si basa sul principio della tensione superficiale. La tensione superficiale è quel fenomeno che tende a tenere coese le molecole di un liquido in che si trova su una superficie di un altro materiale. Un esempio è una goccia d’acqua sulla superficie di un materiale idrofobo (tipo quelle tovaglie antimacchia che spesso si trovano nei ristoranti). Una interessante proprietà su cui si basano questi display è data dal fatto che applicando una differenza di potenziale elettrico alla goccia e al materiale sottostante, la tensione superficiale tende a diminuire. In tal senso immaginando di utilizzare di applicare un elettrodo di una pila di 9V alla goccia e l’altro elettrodo al di sotto del materiale idrofobo isolante, dovremmo poter vedere la goccia d’acqua distendersi sulla superficie del materiale (da cui elettrowetting, letteralmente bagnare con l’elettricità).

electrowetting

Il principio ovviamente non è sfruttato direttamente con l’acqua ma viene utilizzato un olio speciale colorato adagiato su un materiale idrofobo a cui è attaccato a causa della tensione superficiale. L’olio è confinato all’interno di ciascun pixel trattenuto da una specie di muretto. Al di sopra dell’olio c’è acqua racchiusa da un vetro o da un materiale plastico. Applicando una differenza di potenziale tra l’acqua e un elettrodo disposto al di sotto del pixel, l’acqua tende a bagnare lo strato idrofobo facendo spostare la goccia di colore lateralmente e lasciando quindi a nudo la superficie sottostante del pixel. In questo modo il colore visibile è a seconda della tensione il colore dell’olio o quello del substrato sottostante o un misto tra i due.

[youtube:t6KSeYIR0Mo]

Amazon fa guerra ad Apple anche sulla musica

Dopo aver sfidato in passato la Apple sul campo dei tablet introducendo il Kindle Fire, adesso la guerra che Amazon ha scatenato nei confronti della Casa di Cupertino si fa ancora più infuocata, spostandosi nel settore musicale.

Con il lancio della nuova versione del suo web store musicale, AmazonMp3,Amazon MP3 il colosso della distribuzione online permetterà anche agli utenti Apple di acquistare album e singoli dal vasto catalogo messo a disposizione dall’azienda di Jeff Bezos.

E così, se fino a oggi gli utenti Apple potevano acquistare gli mp3 sull’apposito iTunes per dispositivi mobili iOS (e Amazon doveva pagare ad Apple una quota pari al 30%), adesso con AmazonMp3 anche gli utenti iOS potranno acquistare oltre 20 milioni di file musicali.

Il web store Amazon permetterà il download dei file attraverso il browser Safari, reindirizzandoli in automatico nella library sulla nuvola del servizio Cloud Player. “Fin dal lancio dell’app Amazon Cloud Player per iPhone e iPod touch, una delle richieste più frequenti dei nostri clienti era la possibilità di comprare musica da Amazon direttamente dai loro dispositivi – spiega Steve Boom, vicepresidente di Amazon Music –. Per la prima volta nella storia, gli utenti iOS hanno questa possibilità, ora possono accedere all’enorme catalogo musicale di Amazon, oltre a raccomandazioni personalizzate e offerte come album a 5 dollari e canzoni per 0,69 centesimi. Possono comprare la loro musica una volta sola e ascoltarla ovunque”.

L’operazione rientra nell’ambito della strategia di Amazon volta a espandere la propria offerta musicale. Già la settimana scorsa l’azienda di Seattle aveva lanciato AutoRip un sistema che consente a chiunque acquisti (o abbia acquistato dopo il 1998) un cd originale di trovarne automaticamente una copia digitale gratuita sul suo account Cloud Player.

Amazon aggiorna il Kindle Touch con una nuova UI

Kindle TouchAvete un Kindle Touch che vi sembra un po’ obsoleto e stavate pensando di passare al modello successivo? Dategli ancora un possibilità scaricando l’ultimo aggiornamento rilasciato da Amazon che porta qualche funzione importante.

Tanto per cominciare, una nuova interfaccia utente, parental control migliorato e Whispersync per Voice. che condivide i segnalibro tra la versione vocale e quella testuale dello stesso libro.

Naturalmente, Amazon ha migliorato anche l’esperienza d’acquisto dal Kindle Touch (che è poi l’unica fonte di guadagno dell’azienda), aggiungendo contenuti raccomandati e ricordando ricordando all’utente fin dove aveva letto l’anteprima di un libro che poi ha deciso di comprare. Inoltre ha migliorato anche la navigazione negli albi e nei libri di fumetti e nelle graphic novel, permettendo all’utente di vedere il libro vignetta per vignetta, invece che solo a pagina intera.

L’aggiornamento sarà rilasciato wireless, quindi non sarà necessario collegare il dispositivo al computer con il cavo USB. Maggiori dettagli sulla pagina “nuove caratteristiche di Kindle Touch”.

 

Nuove funzionalità

  • Visualizzare le copertine per i tuoi eBook: per visualizzare le copertine degli eBook, premi il pulsante Home, tocca l'icona Menu Pulsante Home Kindle e scegli "Visualizzazione copertine".
  • Segui i tuoi progressi con la funzione Avanzamento di lettura: Kindle Touch calcola automaticamente la velocità della tua lettura per informarti su quanto tempo manca al completamento di un capitolo o dell'intero eBook. Per maggiori informazioni, visita Avanzamento di lettura
  • Scopri nuovi titoli con i contenuti consigliati per te: su Kindle Touch visualizzerai adesso i contenuti consigliati per te, sulla base dei tuoi precedenti acquisti e delle tue abitudini di lettura. Si tratta della stessa esperienza di personalizzazione degli acquisti utilizzata nel Kindle Store Amazon. Se lo desideri, hai anche la possibilità di disattivare i consigli di lettura dalla schermata iniziale. Per maggiori informazioni, visita Consigli di lettura.
  • Miglioramento dell'esperienza di acquisto di un eBook dopo averne letto l'estratto: quando decidi di acquistare l'eBook dopo aver letto l'estratto, l'eBook verrà automaticamente sincronizzato con l'ultima pagina letta e l'estratto verrà rimosso dal tuo Kindle.
  • Miglioramento nella visualizzazione dei romanzi grafici, fumetti e eBook per l'infanzia: eBook per l'infanzia sono dotati della funzione Kindle Text Pop-Up, che consente di ottimizzare la lettura degli eBook contenenti immagini e figure, mentre la lettura dei fumetti viene potenziata grazie alla Visualizzazione Vignette, che permette di leggere passando con ordine da una vignetta all'altra.

 

Io so

Io so - Antonio IngroiaLe stragi e le bombe del ’92-93, la nascita della Seconda Repubblica, la corruzione come sistema, l’attacco alla Costituzione e alla magistratura, la debolezza della sinistra, le indagini sulla trattativa, il conflitto con il Quirinale.

Antonio Ingroia, procuratore aggiunto della Procura di Palermo, racconta vent’anni di berlusconismo e la difficoltà di ricostruire la verità sui rapporti tra mafia e Stato.

 

Antonio Ingroia

Antonio Ingroia nasce a Caltafimi Segesta il 31 marzo 1959 e, a partire dal 1987, lavora nel pool insieme a Falcone e Borsellino per volontà di quest'ultimo.

Nel 1992 diventa sostituto procuratore a Palermo, insieme a Gian Carlo Caselli, diventando un importante magistrato antimafia, occupandosi di importanti casi come Contrada ed i legami tra mafia, economia e politica.

Ingroia ha condotto e conduce importanti indagini, come quella su Marcello Dell'Utri, dimostrando che avrebbe portato al nord la mano di Riina e dei Graviano.

Nel 2004 ottiene una condanna a 9 anni per Dell'Utri in concorso esterno in associazione mafiosa, ma ridotta in appello a due anni il 29 giugno 2010 e assolvendo il senatore per le condotte successive al 1992 per mancanza di prove.

Ingroia indagò anche su Silvio Berlusconi ma poi la sua posizione fu archiviata. Nel 2009 è stato nominato procuratore aggiunto della procura distrettuale antimafia di Palermo. Il 17 aprile 2011 è stato insignito dall'ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) del Premio Renato Benedetto Fabrizi.

Il 18 maggio del 2012 è uscito nelle librerie il suo nuovo libro, "Palermo", edito da Melampo.

Secondo Wikipedia: «in questo scritto, il magistrato racconta la sua città con gli occhi di chi ha scelto di rimanere e contribuire con l'ausilio della legge a trascinarla fuori dalla morsa della mafia, compiendo quello che può essere definito un vero atto d'amore, tenendo presente l'esempio del Suo maestro, Paolo Borsellino. È forse lo scritto più intimo del Procuratore Ingroia; lo scritto che scava dentro l'animo di un palermitano sensibile e fortemente innamorato del suo mondo. Lo scritto che più di ogni altro lascia tanto al lettore e che consente di operare una riflessione su quelli che possono essere i sacrifici di un uomo che allo Stato ha deciso di dare tutta la sua vita.»

Il 18 Maggio 2012 si è iscritto all'Ordine dei Giornalisti e dal 25 giugno è giornalista, collaborando con "Live Sicilia" e "L'Unità".

Pubblicare fumetti per Kindle o ePub3

Con lo EPUB 3, il nuovo standard per questo formato (come si può capire dal numero, è la terza versione dello standard, anche se in pochi si sono accorti della seconda), il campo di azione dello EPUB è stato allargato, ammettendo anche contenuti audio e video e fornendo il modo corretto di incorporare questi elementi in un file EPUB. Se adesso è almeno teoricamente possibile creare e-book in questo formato, che contengano anche elementi multimediali come appunto i video o registrazioni audio, resta ancora aperto un altro problema, ossia quello delle immagini. Più in particolare, il problema di come realizzare un e-book composto unicamente da immagini. Un fumetto, per esempio.

Il formato EPUB supporta le immagini fin dalla sua nascita e le incorpora nella pagina attraverso tag pressoché identici a quelli utilizzati per una pagina web: <img> e </img>, con tutti gli attributi che si possono specificare al loro interno. Utilizzando Sigil, ad esempio, possiamo appiccicare una immagine nel punto della pagina che vogliamo, cliccando solo una icona e senza preoccuparci di tag e altro: resta poi da vedere se l’immagine manterrà la stessa posizione e lo stesso aspetto su qualsiasi dispositivo, dato che la struttura della pagina si adatta alle dimensioni dello schermo su cui è visualizzata, ma questo è un altro problema.

Se il nostro obiettivo non è quello di inserire qualche immagine all'interno di una pagina in cui predomina il testo, ma è invece quello di realizzare pagine composte da sole immagini, allora il discorso si complica. Creare una pagina bianca e poi incollarvi le immagini una dopo l’altra, come in una sorta di pellicola cinematografica, potrebbe apparire una soluzione accettabile, ma in realtà non è una grande idea: lo EPUB è un formato fluido, non rigido come il PDF, e ciò che vedete voi non è sempre e necessariamente identico a quello che vedranno gli altri. Due lettori diversi possono visualizzare uno stesso EPUB in modo molto diverso, sia per le differenze di dimensione dello schermo, sia per il diverso modo in cui è stato codificato il lettore: esiste uno standard per il formato EPUB, ma i dispositivi che leggono gli EPUB sono ancora piuttosto lontani dalla standardizzazione.

Alla ricerca di un sistema per distribuire fumetti in formato EPUB, potremmo allora imbatterci in questo sito: https://code.google.com/p/epub-revision/. In realtà, più che un sito è un deposito di appunti e codice, ma è comunque di discreto interesse, appartenendo al gruppo di lavoro che si occupa della gestione e stesura dello standard del formato EPUB per conto dello idpf (International Digital Publishing Forum). Se in questo sito visitiamo la sezione download, troveremo tre modelli di fumetto in formato EPUB, inseriti apposta per fornire esempi di altrettante soluzioni al problema: il fumetto si chiama Haruko, è un manga molto breve in lingua originale e ne possiamo scaricare tranquillamente tutte e tre le versioni, per procedere con una bella vivisezione e scoprirne i segreti.

harukoSVG.epub (harukoSVG.epub (199,36 kb)) è il primo modello che troviamo, procedendo dall'alto verso il basso, e ci propone una possibile risposta al problema di come infilare un fumetto in un file EPUB: utilizzare immagini JPEG “inglobate” da un documento SVG. È una buona soluzione ed è quella che io consiglierei di esaminare per prima, anche se presenta alcuni inconvenienti (almeno per i miei gusti). In questo modello, ogni pagina del fumetto è rappresentata da un documento SVG: uno per ogni pagina, il che può portare a una discreta montagna di files, a seconda delle dimensioni del fumetto, ma questo è un problema che vedremo più o meno identico in tutte e tre le soluzioni. Il documento SVG, a sua volta, contiene una immagine JPEG, che è la pagina del fumetto: grazie all'uso di un codice JavaScript, una delle novità introdotte dallo EPUB 3, la dimensione dell’immagine è adattata alla dimensione dello schermo. Il JavaScript che se ne occupa è panelmo.js e lo trovate all'interno della cartella “script”: vivisezionate pure il file, per farvi una idea di come funzioni e di come si possa riprodurre l’effetto, se decidete di utilizzarlo.

harukoJPEG.epub (harukoJPEG.epub (2,16 mb)) è il secondo modello e utilizza una struttura molto semplice: ogni pagina del fumetto è un file JPEG, cioè una normalissima immagine. La struttura dello EPUB, invece di presentarsi come una serie di documenti xhtml, si presenterà dunque come una serie di JPEG. Struttura molto semplice, per l’appunto: una prima pagina “vera”, per introdurre l’opera, inserire titolo, nome dell’autore e altre eventuali note di copyright o edizione, dopodiché si passa a una serie di immagini. Il funzionamento è lo stesso di qualsiasi altro file EPUB, ma cambia il contenuto. Un limite di questo modello, però, è che le immagini non si ridimensionano automaticamente, ma mantengono sempre la stessa taglia, col rischio molto concreto di sforare. Anzi, diciamo pure che è una certezza, specialmente se vogliamo leggere il fumetto su dispositivi dallo schermo piccolo, come un qualsiasi smartphone.

harukoHTML.epub (harukoHTML.epub (2,14 mb)) è il terzo modello ed è una via di mezzo semplificata dei precedenti. A ogni pagina del fumetto corrisponde una pagina in xhtml; questa pagina, a sua volta, contiene soltanto un elemento, ossia una immagine JPEG. Rispetto al secondo modello, dunque, si aggiunge uno strato ulteriore, ossia la base xhtml che contiene l’immagine del fumetto: questa base ci permette, ad esempio, di inserire un testo che accompagni ogni immagine, ad esempio (la classica riga di testo in sovrimpressione quando si passa col mouse sopra certe immagini), oppure di impostare una dimensione fissa per l’immagine, modificando il tag <img>. Ciò che non ci è permesso di fare, però, è di ridimensionare l’immagine in base alle dimensioni dello schermo, come accadeva col primo modello, trattandosi qui di una pagina normale e statica, senza JavaScript ad animarla. È però un buon compromesso, che chiunque può utilizzare con facilità.

Come linea generale comunque una pagina di un fumetto (come nell'immagine qui sotto) deve essere delle dimensioni di 600x837 pixel con una risoluzione consigliata di 600 dpi. Tengo inoltre a farvi sapere che a brevissimo rilascieremo la nostra piattaforma on line e gratuita per la creazione di ebook!

 

Advertsing

125X125_06

Planet Xamarin

Planet Xamarin

Calendar

<<  November 2017  >>
MonTueWedThuFriSatSun
303112345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930123
45678910

View posts in large calendar

Month List